Questo è l’ideogramma che possiamo vedere su alcune nostre panche nella sala attrezzi, ideogramma col quale indichiamo appunto la FORZA.
La FORZA è ciò che permette il moto di un oggetto sfruttando il suo peso.
La FORZA è tutto ciò che provoca l’accelerazione di un corpo.
Le FORZA di contatto è la trazione e la spinta.
Se la FORZA di due realtà contrastanti è in “equilibrio” allora la forza risulta “nulla”, ovvero si compensano a vicenda lasciando statico il sistema coinvolto.
Certo, la FORZA può essere sviluppata per potenza, velocità, resistenza.
Ma io voglio farvi uscire dall’ambito della fisica e della palestra nel suo insieme, chiedendovi di addentrarvi in un mondo che ci porta a chiederci come sia possibile allenare una delle FORZE più potenti che ci siano, più quotidiane, più esercitate da tutti eppure più sconosciute . . .la FORZA DEL PENSIERO.
Sì perché è di questa forza che parliamo quando nella vita di tutti i giorni, sia essa privata sia essa professionale siamo chiamati a resistere e mantenere la concentrazione adeguata per realizzare ciò che ci siamo prefissi o abbiamo accettato di portare avanti.
Il pensiero va INDIRIZZATO, e per riuscire a farlo è necessario ALLENARSI, come se fossimo degli atleti agonisti. Noi facciamo circa 60.000 pensieri al giorni ed alcuni di questi pensieri li ripetiamo nel nostro cervello da “migliaia di giorni”, diverse volta al giorno. Questi pensieri hanno condizionato la qualità della nostra vita!!
La FORZA non arriva dalle vittorie. La LOTTA e la QUALITÀ della SFIDA che decidiamo di affrontare sviluppa la nostra FORZA. Quando attraversiamo la DIFFICOLTÀ e DECIDIAMO di non arrenderci . . . quella è LA FORZA.
Allora la domanda è? DOVE INDIRIZZI I TUOI PENSIERI?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *